Crea sito

13 dipinti di Edward Hopper prendono vita

Edward Hopper. Visioni della realtà in movimento

Una serie di scatti dalla vita di un’attrice immaginaria di nome Shirley servono a fondere insieme 13 dipinti di Edward Hopper in una sintesi di pittura e cinema, storia politica e storia personale.

Ogni tappa della vita professionale e privata di Shirley, dagli anni ‘30 agli anni ‘60 ha una data precisa: è sempre il 28 e il 29 agosto di quell’anno, mentre i luoghi variano da Parigi a New York a Cape Cod. Shirley è una donna che vorrebbe influenzare il corso della Storia con il suo coinvolgimento professionale e socio-politico. Una donna il cui lavoro di attrice l’ha avvicinata alla messa in scena della realtà, alla sua messa in discussione e ridefinizione.

Una donna che non si identifica con il modello tradizionale di moglie ma desidera invece avere un compagno di vita. Una donna che non si compromette nei momenti di crisi professionale. Una donna che nei momenti di crisi personale decide di rimanere al fianco del suo compagno e mette il proprio interesse professionale da parte. Shirley è una donna attraente, carismatica, impegnata, emancipata.

Sceneggiatura, montaggio / Screenplay, Editor: Gustav Deutsch. Fotografia / Photography: Jerzy Palacz. Musica / Music: Christian Fennesz, David Sylvian. Suono / Sound: Christoph Amann. Scenografia / Art Director: Gustav Deutsch, Hanna Schimek. Costumi / Costume Designer: Julia Cepp, Mija T. Rosa. Interpreti / Cast: Stephanie Cumming, Christoph Bach, Florentin Groll, Elfriede Irrall, Tom Hanslmaier. Produzione / Produced by: KGP Kranzelbinder Gabriele Production. Distribuzione internazionale / World Sales: EastWest Distribution.

(Fonte)

You may also like...

Altro... Emozioni immagini e parole, Video
L’amore di un fratello per la sorella malata

E tu sorridi quando ti guardi allo specchio?

Ho gli occhi grandi…

Fiat 500 prende viagra e diventa X, spot impazza sul web

Trick Shots: non crederai ai tuoi occhi. Questo sì che è talento con il pallone!

Chiudi