Crea sito

Il video più rilassante che ci sia per raggiungere “l’orgasmo del cervello”

ASMR: come raggiungere il piacere mentale (si consiglia l’ascolto con le cuffie).

C’e’ chi lo definisce un “orgasmo del cervello” per la sensazione di piacere che pervade il corpo durante l’ascolto di quelle voci sussurrate, c’e’ chi, invece, lo reputa una sorta di terapia del relax, utilizzando i video come una ninna nanna in grado di placare le ansie e lo stress. Si tratta dell’ennesima moda virale sul web. Il suo nome specifico è ASMR, acronimo sta per “risposta sensoriale del meridiano autonoma” (Autonomous Sensory Meridian Response); una sorta di impulso che, a detta di chi lo ha provato, si innesca dall’ascolto di una voce sussurrata, dal semplice movimento delle dita tra i capelli, ma può riguardare la spazzolatura, lo sfregamento delle unghie su un tavolo; uno stimolo visivo (es. pittura o disegno) oppure la visione dello svolgimento, da parte di un’altra persona, di un lavoro.

Si tratta di formicolii e brividi di piacere che si irradiano alla nuca, alle spalle, lungo la schiena, fino alle ginocchia. La sensazione di piacere è collegata ad un intenso relax fisico e mentale, fino a cadere spesso in una sorta di sonno profondo. Il neologismo fu inventato nel 2010 dall’americana Jennifer Allen, fondatrice dell’omonimo gruppo su Facebook “Autonomous Sensory Meridian Response Group”. Tanti i seguaci di questa curiosa pratica e coloro che ci credono possono scegliere, ad esempio, tra il Gentle Whispering (voci sussurate), dove solitamente ragazze raccontano storie sottovoce ed il Role play, un gioco di ruolo dove il protagonista del video interpreta un preciso ruolo, come la massaggiatrice di una spa che, con voce rigorosamente delicata, simula un massaggio al cranio, utilizzando una testa artificiale costruita con dimensioni e materiali atti in grado di riprodurre l’assorbimento sonoro di una vera testa umana e soprattutto la sua funzione di separatore naturale tra i due canali uditivi (destro e sinistro); registrando i suoni con la tecnica binaurale, che prevede l’utilizzo di due microfoni omnidirezionali ,situati in posizioni divergenti, ad una distanza di circa 20 cm tra loro, il cui scopo è quello di emulare l’ascolto umano per avere una stereofonia perfetta.

Per confermare gli effetti benefici della terapia dell’ASMR, sono stati caricati numerosissimi video su Youtube… quasi 2 milioni; oltre al fatto che il forum dell’ASMR su Reddit ha oltre 55 mila iscritti e la pagina Facebook non è certo da meno. E mentre il fenomeno impazza sul web, studiosi e scienziati cominciano a pensare che ci sia del vero in questa pratica che potrebbe forse aprire nuovi scenari nel campo della ricerca del benessere psicofisico.


In un’intervista al TIME, una dottoranda che si occupa di ricerche e della raccolta di dati per la sperimentazione, Karissa Ann Burgess, sostiene che nella pratica potrebbero essere coinvolte dopamina e serotonina, ormoni del benessere, citando interessanti teorie che ritengono che l’ASMR stimoli il rilascio di ossitocina. Steven Novella, neuroscienziato e assistente professore presso la Yale University School of Medicine, sul suo blog, The Ness, ha scritto che molto probabilmente gli ASMR sono veri, pur presentando cause neurologiche sottese differenti. Potrebbe trattarsi di una specie di crisi, con convulsioni a volte spiacevoli; oppure di una risposta piacevole. ASMR è conosciuta anche come AIHO (Attention Induced Head Orgasm, attenzione orgasmica indotta della testa), AIE (Attention Induced Euphoria, attenzione euforica indotta) e AIOE (Attention Induced Observant Euphoria, attenzione euforica indotta dell’osservazione).

La maggior parte delle persone sperimentano questi “brividi” per tutta la vita, pensando di essere le uniche e quindi senza quasi mai parlarne o discuterne con altri. Tra i trigger, ossia tra le situazioni specifiche più comuni che inducono l’ASMR, troviamo: l’esposizione al sussurro e al discorso morbido e lieve, le carezze, le spazzolature o i tagli dei capelli, coccole, massaggi o tocchi delicati; ricezione di attenzioni empatiche o personali da parte di un’altra persona (es. il parlare col personale addetto alle vendite, oppure le premure dei centri benessere, dei saloni di bellezza, dei guaritori e dei medici), l’ascolto di suoni specifici (es. intercettazioni, graffi, fruscii, sospiri, ninne nanne, scartoccìo di oggetti e carta, alcuni brani musicali), vivere un cambiamento mentale interiore indotto da un messaggio di un’altra persona durante la lettura, il gioco, al cinema, in conferenza ecc.. Si sa, la mente umana ha un forte potere di autosuggestione e l’uomo è capace di ammalarsi e guarirsi solo col pensiero, per questo c’è chi ritiene che l’ASMR sia molto più di un effetto placebo, ricreando uno status di profondo relax che ricorda quello uterino e che si finisce per ricercare in ogni modo sin dalla nascita. In attesa di riscontri scientifici, quel che è certo che è questa pratica non ha controindicazioni e, nei periodi di stress e tensioni, può rappresentare di sicuro un toccasana per il corpo e la mente.
(Fonte)

Altro... Piateve 'sti spicci, Video
SCREENGRAB – Splendido video che vi farà girare la testa!

Tutte le “apparizioni” di Hitchcock in un solo video

Tutte le posizioni del sonno

L’indignazione è quel sentimento popolare che…

Omaggio a Van Gogh e da Vinci con il domino

Chiudi