Crea sito

L’Urlo di Munch sulle note dei Pink Floyd

L’espressione angosciata che caratterizza “L’Urlo”, celebre dipinto di Edvard Munch, prende vita nel cortometraggio animato di Sebastian Cosor.

Quale colonna sonora poteva essere scelta se non “The Great Gig in the Sky” dei Pink Floyd per rendere chiara l’insicurezza e l’inquietudine che avvolgono il singolare protagonista di questo capolavoro?

Lo stesso artista norvegese per descrivere il suo quadro disse:“Camminavo lungo la strada con due amici quando il sole tramontò, il cielo si tinse all’improvviso di rosso sangue. Mi fermai, mi appoggiai stanco morto ad una palizzata. Sul fiordo nero-azzurro e sulla città c’erano sangue e lingue di fuoco. I miei amici continuavano a camminare e io tremavo ancora di paura… e sentivo che un grande urlo infinito pervadeva la natura.”

Grazie all’animazione, i due amici prendono vita e mentre li sentiamo discutere sui grandi interrogativi della vita, partono le note dei Pink Floyd…


(Fonte)

You may also like...

Altro... DEMENTalist, Video
Il quadro interattivo di Scott Garner

Il volo di un gufo in Full HD

Io spero davvero che la ruota giri…

Le meraviglie dell’animazione Disney

Lo spettacolo delle muffe

Chiudi